A volte è necessario sentirselo dire!

Questo è un periodo strano, complicato e non molto chiaro, di quei periodi che più cerchi di capirci qualcosa più non riesci a cavarne un ragno dal buco. Anche questo blog l’avevo pensato in un modo, ma credo che sia necessario farlo crescere verso altro, perché io sono tante cose, a volte troppe, cose che si affastellano e si presentano tutte insieme e fanno lavorare il cervello a tremila giri.
Oggi avevo bisogno di far spazio nel mio cervello che sta prendendo il sopravvento su tutto, viscere, gola, muscoli, ossa comprese. E allora sono andata a ripescare un vecchio film, Don Juan De Marco. L’ho scelto sia perché vedere Johnny Depp che bacia una serie di volte fa sempre bene (film visto in lingua originale, perché sentire Johnny Depp doppiato con la voce da adolescente mi smonta l’atmosfera!), sia perché avevo bisogno di vedere una scena tra Marlon Brando e Faye Dunaway che mi ha sempre colpito moltissimo. Cosa rimane di una coppia dopo tantissimi anni insieme, quando si conosce così tanto dell’altro, tutte le manie, gusti, nevrosi, difetti, ma si dimentica di fare l’unica domanda sensata da fare in mezzo a tazze sporche, bollette, figli, e tante altre cose? “Ho bisogno di sapere chi sei davvero, voglio sapere quali sono i tuoi sogni, i tuoi desideri. Se si sono persi lungo la strada mentre io pensavo a me stesso.” . Ebbene si, uno pensa che mai questa domanda verrà  fatta! Invece è bello farsela a vicenda e scoprire le risposte!

“Jack Mickler:
I need to find out who you are.

Marilyn Mickler:
Jack, you know who I am. Who’s brought you coffee for the last
thirty-three years?

Jack Mickler:
Listen, I know a lot about dirty
coffee cups and I know a lot of facts. But I need to know, all about
you.

Marilyn Mickler:
What do you wanna know?

Jack Mickler:
I wanna know… what your hopes, and your dreams are. They got lost
along the way, while I was thinking about myself. What’s so
funny?

Marilyn Mickler crying and laughing at the same time:
I thought you’d never ask. “

Il film è uno di quelli che si guardano quando si hanno due ore libere e non si ha nulla da fare, ma anche in questo tipo di film ci sono piccole perle come Marlon Brando e Faye Dunaway, bellissimi, commoventi, che ricordano quanto nella vita, nonostante tutto, quel rompiscatole che hai accanto è quello a cui puoi raccontare tutto, le tue miserie e i tuoi sogni, provando a vivere queste cose! E che tu in quanto a rompiscatole non scherzi! E allora forse invecchiare così è la cosa che ti auguri di poter vivere sino in fondo!!!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...